Don Bosco

0
573

Un vero e proprio pellegrinaggio in tutto il mondo è dedicato a Giovanni Melchiorre Bosco, meglio noto come don Bosco, il sacerdote moderno e attivo, figura importante per molti giovani. Nato nell’astigiano (a Castelnuovo d’Asti il 16 agosto 1815 e scomparso a Torino il 31 gennaio 1888), il fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice rivive in maniera spirituale le proprie terre d’origine con un viaggio all’interno di una teca esposta nelle chiese e luoghi sacri delle diverse nazioni del pianeta.
L’iniziativa è partita il 25 aprile 2009 a Valdocco di Torino ed è stata voluta dal rettor maggiore dei Salesiani, don Pascual Chávez Villanueva, in preparazione al bicentenario della nascita di don Bosco che si celebrerà nel 2015. L’urna è arrivata nuovamente in Italia, in particolare nell’alessandrino nei giorni di Natale: a Mornese, paese in cui il santo (beatificato nel 1934) ha fondato la casa madre delle Figlie di Maria Ausiliatrice, ed a Acqui Terme, per lui luogo molto caro.
Nei giorni di venerdì 27 e sabato 28 dicembre le porte del Duomo della città termale sono state spalancate per accogliere un flusso di persone impressionante composto oltre alle autorità militari e civili, a tante suore, da una folla festante, che si è unita ai canti dei giovani, per la Veglia, il Ritiro spirituale e la venerazione personale. La teca di vetro, con la statua a dimensione naturale e la reliquia (la mano destra, posi-zionata all’altezza del petto), è stata meta di un pellegrinaggio continuo. “Una bella ventata di santità che ha invaso la nostra città. – dice un signore al passaggio dell’urna tra le vie della città – Sono sempre stato vicino alle opere di Don Bosco, l’ambiente salesiano è sempre stato un ambiente allo stesso tempo festoso e operoso come era l’animo del Santo”. La peregrinazione è proseguita nell’astigiano nelle prime due settimane di gennaio per arrivare poi a Pinerolo, Susa, Ivrea e Aosta, dopo un breve viaggio nella diocesi di Torino con una tappa anche Bra.

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email