Cinema chiuso

0
544

In questi giorni i cinema italiani proiettano il film “Maleficent” che riscuote successo con incassi da favola. Le proiezioni sono sospese invece ad Acqui dove l’unico cinema della città è chiuso dallo scorso autunno. Dopo la chiusura del cinema Cristallo, avvenuta da un paio di anni, anche l’Ariston dà forfait. Sono mesi che lo stabile di piazza Matteotti ha le serrande chiuse per una sostanziale crisi e per incomprensioni tra proprietari dei muri e i gestori. La società De.Vi.S. srl, infatti, non dispone delle risorse finanziarie per effettuare l’ammodernamento dei macchinari cinematografici per la digitalizzazione di suoni ed immagini. Location d’eccellenza del Premio Acqui Storia e luogo di esibizioni di alcuni spettacoli teatrali, il cinema Ariston è destinato ad una vicenda senza fine. La prima delusione da parte del pubblico è arrivata a dicembre con il Natale senza un cinema cittadino aperto. Poi si parlava di una riapertura a gennaio con tanto di comunicato della Regione Piemonte che annunciava una rassegna cinematografica ed infine a marzo quando si mormorava di una società disposta a rilevare entrambe le sale presenti in città. Comune e Regione non possono intervenire in quanto il cinema è una struttura privata e non ci resta che attendere l’arrivo dell’autunno periodo in cui il problema, a parer di molti, sarà risolto.

 

GG

Print Friendly, PDF & Email