Bicicletta e natura

0
360

Aree di sosta per il relax, zone dedicate per i bambini, una strada campestre ed una pista per la corsa e la bici. Si tratta del percorso naturalistico denominato “Terme e Natura”, che si sviluppa per due chilometri lungo la sponda destra del fiume Bormida fino ad arrivare al confine con il territorio del comune di Melazzo. Una pista ciclabile creata nell’era decennale dell’ex Sindaco Danilo Rapetti (ma grazie anche a finanziamenti della giunta Bosio) e rinnovata dall’attuale amministrazione comunale. Lungo la passeggiata sono stati inseriti numerosi cartelli esplicativi delle risorse della flora e della fauna e, inoltre, sono segnalate con precisione le distanze tra vari settori del percorso, per i più esigenti praticanti del footing. Da anni tutta la zona è stata riscoperta dagli abitanti, che la frequentano abitualmente grazie anche alla presenza di alcuni distributori automatici di cibo e bevande. L’ultima novità è la creazione alla partenza di un bar, inaugurato a metà luglio. “Un altro tassello che completa i servizi in questa parte verde della città” – sottolinea l’assessore Enzo Zunino. Ma i veri progetti devono ancora attuarsi, tra cui l’allungamento della pista ciclabile verso Visone e la realizzazione di un’area cani in prossimità del sito archeologico dell’acquedotto romano, sotto lo splendido ponte, denominato Carlo Alberto, che attraversa il fiume Bormida. Per potervi accedere, l’amministrazione comunale realizzerà una strada di alcune centinaia di metri che sarà in terra battuta. Sulla data d’inizio lavori, tutto tace. Forse, in autunno, arriverà l’area per gli amici a quattro zampe.

GG

Print Friendly, PDF & Email