Arrestato il ladro di Panorama

0
647

La Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino di nazionalità marocchina, E. A. K., di anni 35, in quanto resosi responsabile del reato di rapina impropria all’interno del supermercato del Centro Commerciale “Panorama”.

Erano le ore 16,30 circa, quando gli agenti della Polizia di Stato della Sezione “Volanti” hanno ricevuto, dalla locale Sala Operativa, la segnalazione di un furto perpetrato all’interno del Centro Commerciale da un cittadino di nazionalità straniera, vestito con abiti scuri ed una borsa a tracolla.

Tale soggetto era stato notato, dall’addetto alla vigilanza, mentre si aggirava, con fare sospetto, tra le corsie del supermercato, con in mano una tuta da ginnastica, dirigendosi frettolosamente verso il reparto elettrodomestici, nascondendosi dietro un frigorifero per occultare la tuta nella borsa a tracolla e raggiungere, immediatamente dopo, con altrettanta fretta, le casse, oltrepassandole senza pagare, spintonando, al contempo, i clienti in coda, per poi darsi alla fuga.

Immediatamente inseguito e raggiunto dall’addetto alla vigilanza, il reo, sostenendo di non aver fatto nulla, ha estratto dalla tasca del giubbotto una tenaglia in metallo, della lunghezza di circa 25/30 cm., con la quale ha minacciato l’addetto, appena qualificatosi, costringendolo ad indietreggiare, riuscendo, così, nuovamente a scappare.

Nel corso dell’inseguimento, al fine di guadagnarsi la fuga, il reo ha spintonato l’addetto alla vigilanza, il quale è rovinosamente caduto in terra, ferendosi ad una gamba.

L’inseguimento è proseguito all’esterno del supermercato dove, l’addetto alla vigilanza, ha incontrato un collega con il quale, a bordo dell’automobile dello stesso, è riuscito a raggiungere ancora una volta il fuggitivo, nei pressi di una rotonda dove questi pensava di essere al sicuro, essendosi nascosto dietro ad un muretto in cemento.

Nel tentativo di farsi riconsegnare la merce rubata, l’addetto alla vigilanza è stato, ancora una volta, minacciato con la tenaglia brandita dal ladro che, allo stesso tempo, urlava frasi in arabo.

Proprio nel momento in cui il cittadino di nazionalità marocchina stava per dileguarsi nei campi adiacenti il Comando dei Vigili del Fuoco, è sopraggiunta una Volante, precedentemente allertata dalla Sala Operativa.

Gli agenti della Polizia di Stato sono riusciti a raggiungere e bloccare il ladro che, lungo il percorso di fuga, aveva buttato via sia la tenaglia che la merce rubata, recuperata nelle immediate vicinanze.

Le scarpe ed i capi di abbigliamento, oggetto della refurtiva, ai quali erano stati asportati i congegni antitaccheggio, sono stati restituiti al Direttore del Supermercato.

E.A.K., a carico del quale vi sono pregiudizi di Polizia e condanne, in particolare, per reati contro il patrimonio, già tratto in arresto il 28 giugno scorso per analogo reato consumatosi presso il “Bennet”, denunciato più volte in quanto clandestino sul territorio dello Stato, nonché per inottemperanza all’Ordine del Questore di Alessandria di lasciare il territorio italiano a seguito di espulsione, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato e condotto, su disposizione del P.M., presso le Camere di Sicurezza, in attesa dell’udienza che si terrà nella mattinata odierna con rito direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email