AMIU inizia la raccolta dei rifiuti informatici

0
408

La sempre più ampia diffusione delle attrezzature informatiche nelle case e nelle aziende comporta la produzione di rifiuti costituiti da cartucce per stampa esauste.

Questi rifiuti possono essere utilmente recuperati attraverso l’attività di aziende specializzate che provvedono alla raccolta ed al recupero delle cartucce per stampa.

A.M.I.U. S.p.A. ha avviato il servizio di raccolta differenziata dei prodotti consumabili esausti da stampa elettronica; rifiuti non pericolosi raccolti in regime di assimilazione al rifiuto solido urbano:

– Cartucce toner per stampanti laser;

– Cartucce per stampanti ad iniezione d’inchiostro (inkjet);

– Nastri per stampanti ad aghi.

Il servizio è riservato a Enti e Aziende; i cittadini possono conferire le cartucce esauste presso i Centri di Raccolta Comunali.Il servizio di raccolta verrà svolto a titolo completamente gratuito in convenzione con l’impresa Eco–Recuperi S.r.l. di Solarolo (RA) ed in collaborazione con la COOP. s.c.a r.l. La Cometa di Poirino (TO) presso la sede di Enti e Aziende che ne facciano richiesta; all’interno dell’ambito territoriale dei Comuni in cui A.M.I.U. S.p.A. presta il servizio di raccolta rifiuti.La Ditta Eco–Recuperi S.r.l.; tramite la collaborazione operativa della COOP s.c.ar.l. La Cometa; provvederà direttamente alla consegna dei contenitori “Eco box”; adatti ad essere posizionati all’interno degli uffici grazie all’aspetto gradevole ed alle dimensioni ridotte (cm 38 x cm 58 h cm 90) presso l’utenza richiedente e definirà col responsabile della struttura le modalità di ritiro.

È anche possibile aderire al servizio e ritirare il contenitore direttamente presso la sede AMIU di viale Michel 44; negli orari di apertura del Centro di Raccolta: dal lunedì al sabato dalle ore 8;00 alle ore 12;45.

L’unico impegno richiesto all’Azienda è solo quello di rispettare le indicazioni contenute nel manuale “Istruzione per una corretta raccolta differenziata” che verrà consegnato insieme all’ Ecobox. In caso contrario il servizio verrà sospeso.

Quando il contenitore sarà pieno; basterà avvisare la ditta ECORECUPERI per il ritiro: non verrà rilasciato il Formulario di Identificazione del Rifiuto all’utenza aderente; ma verrà emesso un FIR per giro di raccolta individuando il Comune quale produttore; in quanto trattasi di rifiuto assimilato ai solidi urbani. Si precisa che; in virtù della convenzione sottoscritta tra Eco–Recuperi S.r.l. e la AMIU S.p.A.; il servizio gratuito non comporterà per l’azienda o l’Ente alcun onere amministrativo (compilazione formulari; registri di carico e scarico rifiuti; dichiarazione annuale MUD).

Rispettare l’ambiente è un dovere e spesso; come per la raccolta delle cartucce di stampa; non costa nulla.

Print Friendly, PDF & Email