49° edizione del concorso internazionale di chitarra classica “Michele Pittaluga”

0
1109

49ma edizione del concorso internazionale di chitarra classica “Michele pittaluga”Premio Città di Alessandria

dal 26 settembre al 1º ottobre 2016 ad Alessandria e 11mo concorso internazionale
di composizione per chitarra classica
 . Finale il 1º ottobre 2016

Con la conferenza stampa odierna nella prestigiosa cornice di Palazzo Cuttica ad Alessandria è stata presentata la 49ma edizione del Concorso Internazionale di chitarra classica Michele Pittaluga – Premio “Città di Alessandria”: un’edizione di grande prestigio che ha ottenuto il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale e che cronologicamente segna una sorta di anteprima della cinquantesima prevista per il prossimo anno e che gli organizzatori definiscono argutamente come l’edizione “IL” (in senso “romano”) o più semplicemente l’edizione “(50-1)”.

Alla presenza di Vittoria Oneto, assessore comunale ai Beni e Politiche Culturali della Città di Alessandria, di Micaela e Marcello Pittaluga — rispettivamente Presidente e Segretario del Comitato Permanente Promotore del Concorso Internazionale — sono state illustrate le peculiarità del Concorso.

In rappresentanza dei tanti sponsors che da anni sostengono (sia economicamente che istituzionalmente) con generosità la manifestazione, erano presenti alla conferenza stampa anche Mauro Bressan, Amministratore Delegato di AMAG spa, Paola Dossena, Past-Presidente Soroptimist International Club di Alessandria e i rappresentanti del Rotary Club di Alessandria.

La competizione si svolgerà dal 26 settembre al 1° ottobre, con le sessioni eliminatorie presso il Conservatorio Statale di Musica “Antonio Vivaldi” e la serata della “Finale” (sabato 1° ottobre alle ore 20.30) al Teatro Alessandrino di via Verdi, ad Alessandria.

Come ogni anno, il Concorso è dedicato ad una differente figura del mondo della chitarra o ad un particolare repertorio e l’edizione 2016 intende ricordare la figura del maestro polacco Alexandre Tansman nel 30esimo anniversario della sua scomparsa. Rappresentato dalla figlia Marianne, attuale Presidente della Fondazione “Les amis de Tansman”, il Maestro fu amico di Michele Pittaluga e venne ad Alessandria per l’edizione del 1982.

Negli ultimi trent’anni sono stati scoperti nuovi pezzi composti da Alexandre Tansman e rimasti inediti e ineseguiti, portando le opere da concerto conosciute da una decina a ben 21: tra queste c’è anche il magnifico “Concertino per chitarra e orchestra” che sarà uno dei concerti da eseguire durante la prova finale del Concorso di chitarra.

I sette giurati internazionali invitati ad Alessandria dal Comitato Permanente Promotore del Concorso Internazionale valuteranno i candidati e sceglieranno l’Ambasciatore del Premio Pittaluga per tutto il 2016/2017. Essi sono: Berta Rojas (Membro Paraguay – chitarrista e concertista internazionale), Xu Bao (Membro Cina – chitarrista concertista docente a Chengdu ed al Sichuan Conservatory), Luigi Attademo (Membro Italia – chitarrista, concertista, docente ISSM Donizetti di Bergamo), Micaela Pittaluga (Membro Italia – Presidente del Concorso), Hugues Navez (Membro Belgio – chitarrista e docente al Conservatoire Royal di Bruxelles), Ricardo Iznaola (Membro Cuba/USA – chitarrista, docente alla Lamont University di Denver) e Ignacio Rodes (Membro Spagna – chitarrista docente al Conservatorio Superior de Musica di Alicante).

Il Concorso — aperto a solisti di chitarra classica di ogni nazionalità nati dal 1° gennaio 1983 (fino ai 33 anni d’età) — vede quest’anno la partecipazione di 20 concorrenti provenienti da 10 paesi del mondo che si sfideranno nella Finale per conquistare il Primo Premio, vinto lo scorso anno da Rovshan Mamedkuliev (Russia).

La Direzione artistica del Concorso resta affidata al maestro austro-cubano Marco Tamayo, già da alcuni anni condirettore artistico del Concorso e cittadino onorario di Alessandria, essendo venuto a mancare il 5 Luglio 2016 il maestro venezuelano Alirio Diaz, storico Direttore artistico e Presidente Onorario del Premio.

Dalla edizione 2013, il “Pittaluga” è rimasto l’unico Concorso di chitarra al mondo a far parte della WFIMC di Ginevra e dal 1997 ininterrottamente si guadagna sia la Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica Italiana che il Patrocinio della Commissione Nazionale UNESCO.

La settimana che conclude il mese di settembre 2016 ad Alessandria non è solo quella del Concorso Internazionale di chitarra classica Michele Pittaluga – Premio “Città di Alessandria”. Infatti, il 30 settembre ed il 1° ottobre si terrà anche l’XI edizione del Concorso internazionale di composizione per chitarra classica: un concorso — con la Presidenza e Direzione artistica affidata al chitarrista e musicologo francese Frédéric Zigante, docente al Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria — che prevede due sezioni ed è riservato a composizioni per una o due chitarre.

La Giuria internazionale, che si riunirà ad Alessandria per decretare l’assegnazione dei Premi, è così composta: Davide Anzaghi (Italia – compositore CEO della SIMC-International Society of Contemporary Music), Gabriel Estarellas (Spagna – chitarrista e compositore), Ricardo Iznaola (Cuba/USA – chitarrista compositore e docente) e Simone Fontanelli (Italia – compositore, direttore d’orchestra e docentea al “Mozarteum” di Salisburgo.

I Premi

Il Primo Premio del Concorso di Chitarra 2016 vale 10.000 euro compreso il contratto con la etichetta NAXOS per la registrazione di un CD e dvd live in Canada. Alla somma si aggiunge una tournée di concerti in Italia ed all’estero, chitarre MARTINEZ per i tre finalisti e il “Premio Tansman” di 1.000 euro al migliore esecutore dei brani di Tansman in repertorio.

Il Secondo Premio (Concorso+Metlac+Savarez) vale 3.000 euro, mentre il Terzo Premio (Concorso+Metlac+Savarez) vale 2.000 euro.

Nel montepremi sono altresì previste facilitazioni economiche per i candidati già vincitori di Concorsi Internazionali e rimborsi per tutti i semifinalisti, borse di studio, premi supplementari e ospitalità gratuite presso famiglie cittadine (10 famiglie ospitano 11 concorrenti).

Più specificamente, i premi della 49ma edizione del Concorso, oltre a quelli già citati, sono:

  • Premio Blardone: concerto a Torino per Mythos al più giovane finalista

  • Premio Martinez guitar: 3 chitarre per i tre finalisti

  • Premio Assimusica: copertura assicurativa dello strumento del vincitore per un anno

  • Premio Soroptimist Club di Acqui Terme: 500 euro

  • Premio Innerwheel di Alessandria: 500 euro alla chitarrista meglio classificata

  • Premio Savarez

  • Premio Rotary e Soroptimist di Alessandria: 200 euro a tutti i semifinalisti come rimborso delle spese di viaggio

  • Premio Exagon Tuning Machine: una meccanica Exagon al vincitore

  • Premio Master Class Vivaldi

  • Premio Dot Guitar

  • Premio Enrico Minasso fotobook

  • Premio Joshua Jiao: tournée in Cina con viaggio, hotel e compenso

Per quanto riguarda l’XI Concorso internazionale di Composizione per chitarra classica, il montepremi 2016 vale 3.000 euro1.500 euro per il Premio (Concorso+Savarez) del vincitore sia della Categoria A che della Categoria B — ed è prevista la pubblicazione dell’opera a cura dell’editore UT Orpheus.

Gli ospiti dell’edizione 2016

Per il Concorso Internazionale di chitarra classica Michele Pittaluga – Premio “Città di Alessandria” sono 20 i concorrenti prevenienti da 10 Paesi del mondo mentre per il Concorso internazionale di Composizione per chitarra classica sono 69 i concorrenti provenienti da 17 Paesi del mondo.

Ospiti: Marianne Tansman(F), Marco Tamayo (A/Cuba), Frederic Zigante (Francia), Simone Fontanelli (I), Ricardo Iznaola (USA), Victoria Brandys (USA), Luigi Attademo (I), Ignacio Rodes (E), Hugues Navez (B), Berta Rojas (Paraguay), Xu Bao (Cina), Gabriel Estarellas (E), Davide Anzaghi (I), Rovshan Mamedkuliev (Russia), Raffaello Vignali (I) Federica Artuso (I), Nicoletta Confalone (I), Flavio Nati(I), Andrea Bissoli (I), Sara Celardo (I), Filippo Michelangeli (I), Angelo Gilardino (I), Alberto Mesirca (I), Arturo Tallini (I), Alessandro Solbiati (I), Mario Gioia (I), Sergio Monaldini (I), Lorenzo Frignani (I) Andrea Schiavina (I), Johannes Moeller (NE), Bernard Maillot (F).

Le finalità del “Pittaluga”

Il Comitato Promotore del Concorso Internazionale di Chitarra Michele Pittaluga “Premio Città di Alessandria è stato creato con lo scopo di promuovere la chitarra classica e scoprire nuovi talenti, favorendone gli spostamenti e l’acquisizione di nuove platee .

Nello Statuto, è sottolineato l’impegno di creare una nuova generazione di musicisti in grado di calcare i palcoscenici internazionali e, con questo fine, viene organizzato dal 1968 un Concorso Internazionale per le nuove generazioni di artisti, con lo scopo di lanciarli sulla scena mondiale offrendo loro la possibilità di iniziare una carriera internazionale.

Insieme al Concorso sono stati organizzati negli anni Masterclass tenute da Artisti internazionali, il Convegno Internazionale di chitarra, concerti e rassegne chitarristiche , il citato concorso internazionale di composizione per chitarra — il “Pittaluga di composizione” (membro, come quello di esecuzione “Premio Città di Alessandria”, della WFIMC di Ginevra) — e, dal 2014, anche un concorso per giovanissimi talenti: “il Pittaluga Junior” che tornerà nel 2017 con la terza edizione e da quell’anno avrà cadenza biennale, sempre con un montepremi di 1.500 euro.

Verso la 50ma edizione (nel 2017)

Molti gli eventi concertistici e le iniziative che, a partire dal 2016, stanno idealmente preparando la celebrazione della 50ma edizione del prestigioso Concorso “Pittaluga”.

Oltre agli eventi dal 26 al 1° ottobre sopra richiamati, il Comitato Promotore si è prodigato a promuovere non solo la XXI edizione di un “Concerto per un Amico” (con Badi Assad nella performance “Una voce, una chitarra” per ricordare la figura del Fondatore del Premio, Michele Pittaluga nell’anniversario della sua scomparsa — evento che si è tenuto presso l’Abbazia di Santa Giustina a Sezzadio lo scorso 8 giugno), ma anche la III edizione di “Chitarre in corsia” (il 30 settembre) e dei “Guitar corners” (il 28 ed il 30 settembre), nonché la XXI edizione del Convegno Internazionale di chitarra (il 1° Ottobre)

Più specificamente, con il progetto “Chitarre in corsia”, il Pittaluga porterà alcuni concorrenti a esibirsi quest’anno presso l’Istituto Divina Provvidenza sulla piazza omonima ad Alessandria: lo storico soggiorno per anziani e disabili fondato da Madre Teresa Michel e gestito dalla Piccole Suore della Divina Provvidenza. Un “semplice” strumento musicale può così diventare uno strumento di crescita culturale e soprattutto creare distrazione e dare sollievo alle persone sofferenti della Città.

Parimenti con il progetto “Guitar corners” i semifinalisti e i concorrenti ancora in Città, ma non più in concorso, proveranno la propria bravura in alcuni angoli del centro-storico, allietando i passanti e richiamando l’attenzione sulla manifestazione (Fra i musicisti, anche una presenza alessandrina, Marcello Chiaraluce che con la sua band si produrrà con brani di musica “fusion”).

Il Convegno Internazionale di chitarra, edizione XXI si terrà il 1° ottobre 2016 nell’Auditorium del Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria. Viene organizzato sempre il giorno della Finale del Concorso di chitarra, approfittando delle importanti presenze internazionali e attraendo un pubblico molto vasto, proveniente da tutta Italia e dagli Stati oltre-confine. Il pubblico del Convegno, addetti ai lavori, liutai, compositori, editori, etichette discografiche, chitarristi affermati e nuove leve, relatori e musicologi o ricercatori, daranno vita ad una giornata ricca di appuntamenti, che culmineranno nella consegna delle “Chitarre d’oro”, ambito premio assegnato nei campi della musicologia, della composizione, della editoria, della promozione e della didattica. La sera stessa, a Convegno concluso, i partecipanti potranno godersi l’ultimo atto del Concorso Pittaluga, con il concerto Finale dei Laureati di tutte e due le sezioni presso il Teatro Alessandrino per applaudire insieme al pubblico intervenuto le nuove stelle della chitarra 2016.

Prestigiosi Accordi e Convenzioni in atto

Si tratta di Accordi e Convenzioni con molteplici realtà ed istituzioni (soprattutto straniere), da anni in vigore e sempre rispettati. Questi sono i principali:

  • appartenenza fin dal 1981alla World Federation of International Music Competitions di Ginevra; accordo con la Naxos Recording canadese che collabora alla promozione annuale del vincitore con la registrazione di un CD distribuito nel mercato internazionale fin dal 2005; con il Festival internazionale “Guitar Virtuosos” di Mosca che offre dal 2015 un concerto alla Tchaikovsky Hall con la Filarmonica di Mosca; con le edizioni Rodrigo che, dopo aver premiato il Pittaluga nel 2001 con la medaglia del “Centenario” lo sostengono da fin dal 1976; con le edizioni Bolamar di Madrid e quest’anno anche con l’associazione “Les amis de Tansman” di Parigi (che offrono un premio aggiuntivo.

  • A questi vanno aggiunti: i Castellani-Andriaccio Studios di Buffalo (USA) nella persona di Michael Andriaccio e Jo Ann Castellani che ospitano il vincitore del Pittaluga JR offrendogli un corso estivo presso la loro prestigiosa scuola di giovani talenti musicali (Davide Mascia nel 2015); la Segovia Guitar Academy di Pordenone nella persona di Paolo Pegoraro e Adriano Del Sal che invitano ad un corso estivo il Pittaluga JR 2016 (Mislav Pecnik); Michel Newman e Laura Oltman che offrono visibilità e collaborazione al “NY Guitar Seminar at Mannes” (GianMarco Ciampa e Emanuele Buono) e Lanciano (PE); gli “Amici del Paganini” di Genova nella persona di Enrico Volpato che dal 2000 invitano il vincitore dell’anno durante il Festival paganiniano; gli Amici di MYTHOs di Torino, gli Amici della Lirica di Piacenza, il Circolo Laudense di Lodi, il Festival di Siracusa, il Festival di Monterotondo (RM) e la Fondazione Gioventù Musicale di Milano che, da oltre un decennio, inserisce il vincitore del Pittaluga nei calendari di concerti delle consociate.

  • Gli accordi con: DotGuitar (che offre ai finalisti del Premio Pittaluga un contratto discografico); Studio broker di Cremona-Assimusica (che offre la copertura annuale all-risk allo strumento del vincitore); Martinez Guitar (Cina) e Sakurai Kohno (Giappone) che organizzano tournée e arricchiscono il montepremi; “Torino Piemonte card” (che ha inserito il Pittaluga nell’elenco delle manifestazioni piemontesi).

  • Infine, la collaborazione con la Slovenia — il cui Festival per solisti e gruppi da camera Svirel (Mateja Pelikan) inviterà il prossimo vincitore del Pittaluga JR a partecipare nel 2017 — e con la Finlandia (Tomi Tolvanen) in quanto copartners del European Guitar network.

Print Friendly, PDF & Email